Lo Sapevi che...

la Normativa Nazionale prevede che gli impianti aeraulici vengano periodicamente sottoposti a controlli, manutenzione e sanificazione per la tutela della salute dei lavoratori?
Approfondisci

Informazioni o preventivi?

Puoi chiamarci allo [+39] 0385.938020 oppure

Contattaci direttamente

Alisea News

12/09/2017

Certificazione ANMDO

La gestione igienica degli impianti di trattamento aria è un elemento di fondamentale importanza, per garantire una corretta qualità dell’aria respirata in ambiente indoor.  Come molti sanno, a livello internazionale le linee guida più conosciute, complete ed evolute in questa materia sono le ACR 2013 della NADCA (The HVAC Inspection, Cleaning and Restoration Association – www.nadca.com ).

Leggi Tutto

07/07/2017

LEGIONELLA E TORRI EVAPORATIVE

Una torre di raffreddamento è uno scambiatore di calore gas-liquido nel quale la fase liquida cede energia alla fase gassosa, riducendo così la propria temperatura. L’argomento è di grande attualità in quanto le torri di raffreddamento sono gli impianti maggiormente a rischio per la proliferazione del batterio Legionella.

Leggi Tutto

Picchi di legionella nelle acque

Picchi di legionella nelle acque degli ospedali: condannati in sette

Sette condanne tra i due e i quattro mesi di reclusione, pena sospesa, per il reato di inadempienza colposa di pubbliche forniture e un’assoluzione. Si è concluso così il processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Bologna Alberto Gamberini su un caso di cattiva gestione, nel 2010, della disinfezione automatica degli impianti idrici che portarono a rilevare un picco di batteri della legionella, nelle acque di due ospedali della Ausl di Bologna, il Bellaria e il Maggiore. Gli imputati sono dipendenti delle aziende alle quali era stato affidato il servizio di disinfezione: quattro rappresentanti di una società ad hoc di Cofely, la «Bellaria- Maggiore», cui inizialmente era contestata anche la frode in pubbliche forniture (per uno di questi è stata pronunciata assoluzione), due di Itaca Srl e due di Acel Srl, che avevano in subappalto il servizio. Nessuno si ammalò, ma l’Ausl, a ottobre 2010, dopo che i controlli avevano rilevato valori superiori alla norma, presentò un esposto.

Leggi qui l'articolo completo: Corriere della Sera