Lo Sapevi che...

le concentrazioni di contaminanti presenti negli ambienti interni sono generalmente da 1 a 5 volte maggiori a quelle presenti negli ambienti esterni?
Approfondisci

Informazioni o preventivi?

Puoi chiamarci allo [+39] 0385.938020 oppure

Contattaci direttamente

Alisea News

12/09/2017

Certificazione ANMDO

La gestione igienica degli impianti di trattamento aria è un elemento di fondamentale importanza, per garantire una corretta qualità dell’aria respirata in ambiente indoor.  Come molti sanno, a livello internazionale le linee guida più conosciute, complete ed evolute in questa materia sono le ACR 2013 della NADCA (The HVAC Inspection, Cleaning and Restoration Association – www.nadca.com ).

Leggi Tutto

07/07/2017

LEGIONELLA E TORRI EVAPORATIVE

Una torre di raffreddamento è uno scambiatore di calore gas-liquido nel quale la fase liquida cede energia alla fase gassosa, riducendo così la propria temperatura. L’argomento è di grande attualità in quanto le torri di raffreddamento sono gli impianti maggiormente a rischio per la proliferazione del batterio Legionella.

Leggi Tutto

Prevenzione Legionella

Legionella, De Santoli (Aicarr): la miglior prevenzione è la manutenzione

“La Legionella può proliferare negl’impianti di condizionamento: nell’ambiente umido il batterio trova l’habitat ideale, occorre fare manutenzione almeno una volta l’anno”. Lo dice in un’intervista al VELINO Livio De Santoli, Presidente Aicarr, l’associazione italiana condizionamento dell’aria, riscaldamento e refrigerazione. “Occorre sapere che il batterio della Legionella, prolifera a una temperatura tra i 30 e i 50 gradi, con valori più bassi esiste ma è latente, mentre con temperature più alte, tra i 65 e i 70 gradi, muore: laddove c’è acqua stagnante la formazione del virus è agevolata. Dunque – sottolinea De Santoli – occorre una seria pulizia e manutenzione degl’impianti, ci sono anche interventi specifici, ad esempio lo shock termico che debella il batterio attraverso temperature oltre i 70 gradi.

Secondo il Presidente di Aicarr anche i climatizzatori vanno controllati e non solo i termosifoni. “All’interno degl’impianti c’è una sezione che si chiama umidificazione. E’ è un passaggio in cui l’aria viene fatta attraversare insieme ad acqua vaporizzata: se quella vaschetta che contiene il liquido non viene pulita almeno una volta l’anno, l’acqua diventa stagnante e il batterio trova vita facile: insomma- conclude Livio de Santoli – occorre un po’ di cura, semplice manutenzione” .

Leggi qui l'articolo completo: Il Velino